Tenuta sul bagnato

Guida più sicura

La tenuta sul bagnato rappresenta un elemento particolarmente importante per gli pneumatici estivi in termini di sicurezza. Questo criterio, infatti, indica la capacità di frenata del veicolo su strade bagnate. A è la classe migliore, mentre F è la peggiore. Le classi D e G non vengono utilizzate.

Gli pneumatici con un´ottima tenuta sul bagnato godono di una distanza di frenata più breve e di miglior controllo e guidabilità.

La classificazione basata sulla tenuta sul bagnato è fuorviante

Il punteggio di aderenza sul bagnato per un pneumatico non indica che questo sia adatto alle condizioni invernali. Ad esempio, i pneumatici nordici non chiodati sono fatti appositamente per strade difficili, molte scivolose e con neve e ghiaccio. I pneumatici non chiodati sviluppati per l’Europa centrale sono costruiti per evidenziare la guida veloce, a scapito dell’aderenza sul ghiaccio. Gli Pneumatico invernale realizzati per i paesi dell´Europa centrale, invece, enfatizzano notevolmente la guida veloce, a spese della tenuta su ghiaccio.

La differenza nella distanza di frenata equivale alla lunghezza di quattro veicoli


La classificazione indica la distanza di frenata di uno  pneumatico su asfalto asciutto, ad una velocità di 80 km/h. Ad esempio, la differenza tra uno pneumatico di classe A ed uno di classe F nella distanza di frenata può essere addirittura superiore ai 18 metri, equivalenti alla lunghezza di quattro automobili. La differenza tra classi adiacenti equivale circa alla lunghezza di un´automobile (da 3 a 6 metri). 

›› La migliore e la peggiore. Da classe A a classe F, minor distanza di frenata di oltre 18 metri.
›› Classi vicine. Esempio: da B a C, minor distanza di frenata pari alla lunghezza di un´automobile. 

Il risparmio di carburante e la sicurezza stradale sono elementi strettamente dipendenti dal comportamento del guidatore. Prendi in considerazioni gli elementi seguenti:  

  • Una guida economica può ridurre in maniera significativa il consumo di carburante
  • Per ottimizzare la sicurezza stradale e il comfort di guida, la pressione dei pneumatici deve essere controllata ad intervalli regolari.
  • Se la pressione dei pneumatici è troppo bassa, il pneumatico si consuma molto più velocemente del solito, ma influisce anche sul consumo di carburante e rappresenta un chiaro rischio in termini di sicurezza stradale
  • Un automobilista responsabile è sempre a conoscenza delle proprietà e delle condizioni dei suoi pneumatici. Solo un automobilista che conosce i pneumatici del suo veicolo può regolare la velocità e la distanza di sicurezza in base al meteo.

Scarica il pacchetto informativo relativo alla nuova classificazione europea degli pneumatici

L´obiettivo della normativa è di migliorare la sicurezza stradale e di incentivare l´attenzione all´ambiente e l´efficienza economica, attraverso la promozione dell´utilizzo di pneumatici efficienti e sicuri, che producano il minor rumore possibile.

Scarica il pacchetto