FacebookInstagrammenu-iconicon-playscroll-downsearchTwitterYouTube
Menu

Corretto stoccaggio

Il corretto immagazzinaggio dei pneumatici segue l’età dei pneumatici.

1. Temperatura
La temperatura del magazzino dovrebbe essere inferiore ai 25°, preferibilmente non esposto al solo e preferibilmente temperatura inferiore a 15°. Le proprietà della gomma possono cambiare, se la temperatura è superiore a 25° ed inferiore a 0°. Un magazzino freddo non ha nessun effetto negativo sui prodotti in gomma.

2. Umidità
Condizioni estremamente umide devono essere evitate. Un magazzino con umidità nell’aria crea condensa nei pneumatici. I pneumatici non devono essere esposti alla pioggia.

3. Luce
I pneumatici devono essere protetti dalla luce, dalla luce del sole e da luci artificiali contenenti raggi ultravioletti.

4. Ossigeno e ozono
L’ozono ha un effetto deteriorante sui pneumatici. Il magazine non deve contenere nessun macchinario che produce ozono, neanche lampade fluorescenti o al mercurio, macchinare ad alto voltaggio elettrico, motori elettrici e nessun altro macchinario che può generare scintille.

5. Deformazioni
Se è possibili I pneumatici devono essere posizionati in modo da non avere notevoli pressioni e torsioni. Forte deformazioni prolungate possono creare deformazioni nel punto sollecitato.

6. Solventi, oli, grassi, calore
I pneumatici devono essere protetti da qualsiasi contatto con solventi, oli o grassi, anche per un breve periodo. I pneumatici devono essere protetti da potenti emissioni di luce e da scintille create da saldatrici elettriche.

7. Movimentazione del pneumatico
Quando si muovono I pneumatici bisogna avitare cadute da altezze superiori al 1,5 metri. I pneumatici potrebbero daneggiarsi dopo una caduta nella zona del tallone. La conseguenza tipica è la deformazione del tallone. Se si trovano pneumatici con talloni deformati si sconsiglia il montaggio sul cerchio.