Le condizioni degli pneumatici per auto incidono notevolmente sulla sicurezza alla guida. L'importanza di avere pneumatici di buona qualità è ancora più evidente in caso di condizioni di guida difficili, come in caso di pioggia o, in inverno, con ghiaccio o neve sulle strade. Uno degli indicatori più importanti delle condizioni degli pneumatici è la profondità delle scanalature principali del battistrada, nota anche semplicemente come profondità del battistrada.

Cos’è la profondità del battistrada?

La profondità del battistrada degli pneumatici si misura dalle ampie scanalature principali al centro del battistrada, che si usurano con il passare del tempo a causa del contatto degli pneumatici con il manto stradale. La profondità del battistrada degli pneumatici estivi nuovi è di circa 8 mm. In quel momento, l'aderenza degli pneumatici è massima, poiché non si sono ancora usurati con la guida.
 

Le scanalature servono, ad esempio, a convogliare l'acqua che si accumula sull'asfalto e che aumenta il rischio di aquaplaning. Tuttavia, l'aderenza degli pneumatici diminuisce man mano che si guida e si consiglia di sostituire gli pneumatici estivi quando la profondità del battistrada scende al di sotto dei 4 mm. È obbligatorio montare pneumatici estivi nuovi al più tardi quando la profondità del battistrada è pari o inferiore a 1,6 mm. Questo è il limite minimo stabilito dal Codice della Strada e non è consentito guidare con pneumatici con un'usura superiore a questo valore. 


Chi circola con pneumatici usurati oltre il limite di 1,6 millimetri può incorrere in multe e rischia che il proprio veicolo non superi la revisione. Il Codice della Strada stabilisce inoltre che il limite minimo consentito di profondità del battistrada è di 1,6 mm anche per gli pneumatici invernali. 

Come influisce sulla guida la profondità del battistrada degli pneumatici estivi?

Il rispetto della legge non è l'unico motivo per cui sostituire gli pneumatici estivi usurati con pneumatici nuovi. Quando la profondità del battistrada è inferiore al limite consigliato di 4 mm, il rischio di aquaplaning in caso di pioggia aumenta.

Tieni conto dei seguenti accorgimenti per prevenire l'usura precoce degli pneumatici e allungarne il ciclo di vita:

  • Una corretta pressione degli pneumatici aiuta a ridurre l'attrito volvente degli pneumatici estivi e a prevenirne l'usura. Inoltre, guidare con uno pneumatico non sufficientemente gonfio lo espone a possibili danni. 
  • Assicurati di effettuare un corretto stoccaggio degli pneumatici quando non sono in uso. Ad esempio, l'umidità, i raggi UV e varie sostanze chimiche possono deteriorare gli pneumatici anche durante lo stoccaggio. Se non vuoi occupare spazio in garage o in cantina, puoi portare gli pneumatici estivi in un deposito stagionale di pneumatici per i mesi invernali. 
  • La profondità del battistrada degli pneumatici estivi va controllata su ciascuno di essi. Quando sostituisci gli pneumatici, tieni conto della loro collocazione e monta quelli migliori, cioè quelli meno usurati, sull’asse posteriore. Cambia la posizione degli pneumatici in base alle loro condizioni per garantire un'usura più uniforme. 
  • Alcuni difetti del veicolo possono portare a un'usura precoce o non uniforme degli pneumatici. Ad esempio, un bilanciamento errato degli pneumatici o problemi legati agli angoli di sterzata dell'auto possono far sì che gli pneumatici si consumino in modo non uniforme. 
  • Inoltre, tieni conto dell'età dei tuoi pneumatici, poiché la mescola di gomma dello pneumatico inizia a degradarsi con il passare del tempo. Gli pneumatici estivi in uso da più di sei anni o quelli prodotti più di 10 anni fa andrebbero sostituiti con pneumatici nuovi. 

Inoltre, valuta la scelta dello pneumatico giusto. Uno pneumatico di alta qualità dura di più di uno pneumatico economico ma di qualità inferiore. Investire in pneumatici di qualità aiuta a risparmiare sul lungo periodo grazie al minor consumo di carburante e alla maggiore longevità. 

Controlla la profondità del battistrada degli pneumatici con una moneta da due euro

La profondità del battistrada degli pneumatici estivi si può controllare comodamente a casa. Non servono strumenti speciali a tale scopo, anche se ne esistono di adeguati per effettuare misurazioni più accurate. Per controllare la profondità del battistrada basta una semplice moneta da due euro.

Il bordo argentato della moneta da due euro è largo circa 4 mm, quindi puoi usarlo per misurare la profondità del battistrada. Posiziona la moneta nella scanalatura principale dello pneumatico. Se non si vede il bordo argentato della moneta, lo pneumatico ha ancora un battistrada sufficiente. Se il bordo argentato è visibile, è il momento di acquistare pneumatici estivi nuovi.

Controlla la profondità del battistrada dei tuoi pneumatici estivi

La profondità del battistrada degli pneumatici estivi deve essere controllata periodicamente, ma in particolar modo in primavera, prima di cambiare gli pneumatici. Assicurati che la profondità del battistrada delle scanalature principali sia di almeno 1,6 millimetri, ad esempio utilizzando una moneta da due euro. 

 
Ti sei accorto che è necessario sostituire gli pneumatici estivi della tua auto? Trova pneumatici nuovi in modo facile e veloce con la ricerca pneumatici di Nokian Tyres. Inserisci nell'apposito motore di ricerca i dati della tua auto e scegli tra vari modelli di pneumatici estivi di alta qualità, come il Nokian Tyres Powerproof 1 o Nokian Tyres Wetproof 1, pensato per le condizioni meteo variabili tipiche in primavera ed estate. Questo pneumatico è stato progettato appositamente per prevenire il rischio di aquaplaning ed è inoltre dotato di un indicatore di profondità del battistrada DSI, che permette di riconoscere quando lo pneumatico ha meno di 4 mm di profondità del battistrada.